Il Tannino nel Medioevo e nel Rinascimento

Il Tannino nel Medioevo e nel Rinascimento

Le concerie medievali e rinascimentali continuarono la tradizione della concia lenta in vasca, in cui le pelli vengono immerse in vasche colme d’acqua ricca di tannino e lasciate riposare per settimane. Alla corte Medicea, ad esempio, era richiesto per legge che le...
Il Tannino e le piante del Nuovo Mondo

Il Tannino e le piante del Nuovo Mondo

Con l’arrivo nelle Americhe, gli Europei scoprirono l’esistenza di nuove specie vegetali; alcune si rivelarono particolarmente adatte all’estrazione di tannino. Si tratta di due piante sudamericane: il Quebracho, diffuso negli attuali territori dell’Argentina e...
1796: nasce il termine “Tannino”

1796: nasce il termine “Tannino”

Il Settecento vede nascere un nuovo metodo di studio della natura, basato su un approccio sistematico. È l’epoca delle Enciclopedie, di un nuovo rapporto tra l’Uomo e la Natura. Lo studio delle Scienze, e in particolare della Chimica, compie un considerevole balzo in...
La Rivoluzione Industriale e l’invenzione del bottale

La Rivoluzione Industriale e l’invenzione del bottale

La concia vegetale in vasca è un processo artigianale che richiede da 4 a 6 settimane. Un’attesa che mal si conciliava con le nuove esigenze produttive. Si iniziò ad avvertire la necessità di un’innovazione in grado di garantire un prodotto di qualità in tempi più...
Il tannino tra le due Guerre

Il tannino tra le due Guerre

Il tannino ha avuto un ruolo di primo piano anche durante le due Guerre: il cuoio e la pelle erano infatti largamente utilizzati da tutti gli eserciti. Gli stivali dei soldati erano realizzati in pelle, le suole in cuoio; finimenti in pelle erano utilizzati per il...

Pin It on Pinterest